Google Website Translator Gadget

Search This Blog

Loading...

Tuesday, July 8, 2014

La bolla immobiliare, i consumi, le banche? Le scienze economiche al guinzaglio.


- LE CASE:
Non fatevi impressionare dalle analisi dei grandi economisti. Non è una disgrazia l'esplosione della bolla immobiliare. Non per noi, non per chi per vivere deve lavorare duro.
La bolla immobiliare era un fenomeno atteso ed inevitabile ed avviene con anni di ritardo per la resistenza opposta dalle banche, dai grandi proprietari da chi fa soldi coi soldi.
Per anni le banche hanno deriso e infierito su chi si è trovato in difficolta: non hai pagato una rata? allora mi prendo la casa faccio finta di venderla a pochi soldi tramite le cancellerie fallimentari alleate alla criminalità organizzata.
Così una dopo l'altra case dove le famiglie avevano posto la loro vita, la fatica di anni, la faccia sono state svilite e ridotte a entita prive di valore e accumulate, accatastate una sull'altra in una insensata corsa al facile arricchimento da parte di un sistema che dietro cravatte impeccabili celano interessi e morali da mafiosi.
Non ci voleva molto a capire che in un paese che diventa povero sarebbe stato difficile trovare acquirenti per le case pignorate e che alla fine sarebbero rimaste vuote ma il sistema ha cercato di coprirlo e di mantenere artificiosamente i prezzi  alti. Finche ha potuto. Adesso è la resa dei conti se nessuno penserà di regalare miliardi dei cittadini a Banche e speculatori.
Ma non è solo questo.
Vi siete mai chiesto perchè qualcuno senza mai lavorare si deve trovare più soldi in tasca di uno che si consuma la vita per pochi soldi? E quale è il vero motvo per cui bisoggna pagare l'affitto? Se una casa vale 100 dopo 10 anni ne vale 150 per merito del progresso dovuto ai lavoratori ma il padrone di casa si è anche preso ogni mese i soldi della pigione che non corrispondono sicuramente ai costi per mantenere in vita una casa.

- LE BANCHE:
Tutti sembra  che a parole siano contro le banche ma nei fatti? continuo a proporre: SE SEI CONTRO LE BANCHE chiedi al tuo partito, qualunque esso sia di eliminare i redditi finanziari perche sia solo il lavoro a produrre benessere e non il privilegio di essere nati ricchi

- I CONSUMI:
Non è vero che sia nè neccessario nè desiderabile il consumo non per i consumatori almeno, non per la povera gente. A parte una minima frazione è possibile avere edifici che consumano pochissimo di tutte le risorse.
Se controllate il conto della spesa noterete quanta parte di quello che comprate sparisce dalle vostre tasche senza motivo: si puo consumare meno detersivo, meno carburante, meno elettrodomestici, meno carta, meno elettricita, meno cibo, eccetera eccetera e questo non è una invenzione è risaputo da sempre ma nessuno vuole mettere mano ad un cambiamento che renda i lavoratori liberi della schiavitù del consumo e li faccia godere dei risultati del vostro lavoro. Basta riempirsi la casa di inutili elettrodomestici, basta comprare telefonini da astronauti per chiacchierare con chi magari vi abita di fronte. Limitare il consumo significa chiudere la perdita dal vostro personale serbatoio e che rischia di farvi rimanere a secco.
E i sindacati? urlano se qualcuno tocca le grandi industrie e in questo modo si mantengono i loro privilegi e il loro potere. Se nessuno perdesse soldi tramite il consumo le grandi industrie dovrebbero chiudere ma la gente smetterebbe di essere schiava. Lavorare per pagare quello che producete con le vostre mani è una schiavitù.
Ci sono alternative? Finche la scienza è al guinzaglio della finanza la gente sara convinta che "bisogna essere grandi per sopravvivere". Peccato che chi lo dice è parte interessata.
Solo 20 anni fa era stato fatto l'elogio del sistema delle piccole aziende a misura di uomo. Certo che se chi scrive i libri di economia è sul libro paga delle società petrolifere e delle multinazionali difficilmente insegnera come si procede in un mondo dove la le risorse siano accessibili a tutti con sforzi accetabili .

- LO STATO complice dei suicidi
Ultimamente sono certo avete sentito parlare meno di suicidi, forse non siete al corrente di nuovi tentatii disperati e quindi ne deducete che le cose vanno meglio. SBAGLIATO!
E' stata messa la museruola a tutte le notizie che riguardano questo argomento perche la scienza ( delle classi dominanti ) ha stabilito che parlandono la gente si ammazza. Mentre non parlandone si ammazza lo stesso ma almeno nessuno lo sa.
Ma non è lo stato uno dei principali responsabili dei suicidi? non sono le scadende a con penali a valanga che impediscono qualsiasi reupero? Peche per un giorno di ritardo  bisogogna pagare tre volte quanto dovuto? per spingervi proprio nelle braccia delle banche e degli usurai?

No comments:

Ob1kenobi's shared items

google analytics