Google Website Translator Gadget

Search This Blog

Loading...

Saturday, February 18, 2012

The day After: E’ il 19 gennaio 2012 quando l’FBI in accordo con il Dipartimento di Giustizia americano chiude Megaupload e Mediavideo. Alternative

The day After: valide alternative a MegaVideo

The day After: valide alternative a MegaVideo

          E’ il 19 gennaio 2012 quando l’FBI in accordo con il Dipartimento di Giustizia americano chiude Megaupload e Mediavideo; Kim Schmitz rischia fino a 50 anni di carcere. Lui ed altri tre suoi collaboratori si trovavano in Nuova Zelanda quando vengono arrestati dall’FBI con l’accusa di violazione dei diritti di copyright per circa 500 milioni di dollari americani. Il motivo ufficiale del sequestro è la violazione dei diritti d’autore (copyright) e pirateria. Propietaria dei siti era la Megaupload-Limited, una società con sede ad Hong Kong con più di 150 milioni di utenti registrati e 50 milioni di visitatori al giorno, ossia il 4% complessivo di tutto il traffico di Internet. I siti in streaming e di condivisione che registrano tali cifre si contano in una sola mano. Ecco comunque alcune valide alternative su cui caricare i nostri filmati, anche se in queste settimane si nota che molti di questi siti hanno applicato maggiori vincoli e controlli sul materiale caricato per non incombere in sanzioni e problemi come per MegaVideo.
- www.VideoBB.com– Si può cercare un video
- www.Videoweed.com – Nessun limite di tempo
- www.VideoZer.com – Veramente valido
- www.Novamov.com
– Solo 300Mb - www.stagero.eu
– Puoi guadagnare condividendo - www.filmcompleto.com –

No comments:

Blog Archive

Ob1kenobi's shared items

google analytics