Google Website Translator Gadget

Search This Blog

Loading...

Saturday, May 19, 2012

Ci sono persone che ancora credono che la giustizia non sia una concessione dei potenti ma un diritto degli uomini


Nel giro di pochi anni qualcuno ha scavato nelle buche della finanza internazionale qualcosa che era valutato attorno a 10,5 volte il PIL mondiale. Questi soldi sono semplicemente finiti nelle tasche di qualcuno, Quello che è successo non ha niente a che fare con problemi atmosferici ne delle previsioni dei maja ne della globalizzazione. Dei ladri, chiamati anche banche certe volte, hanno rapinato i soldi della gente. Non contenti di ciò per il motivo che una banca non puo fallire ( ma ho i mie dubbi ) si sono fatti pagare dagli stati altri soldi in un volume mai visto prima.
Non contenti di ciò a causa della crisi che essi stessi hanno provocato hanno avuto modo di speculare cosi che le banche e i grandi capitalisti che ci sono dietro hanno visto i loro utili aumentare a dismisura e cosi i loro emeriti supermanager.
Siccome pero per un semplice teorema fisico tutto quello che entra in qualcosa deve essere uguale a tutto quello che esce il buco da loro provocato si è dapprima trasferito sugli stati portandoli vicino al fallimento e adesso stanno continuando a propagare i loro effetti sempre piu ramificati per raggiungere i piu piccoli e i piu deboli . Questo non è una cosa nuova è nota da almeno 3 anni e qualcuno aveva gia previsto anni prima che sarebbe successo ( Roubini e altri ) .
Ora io posso capire che le banche e soprattutto i loro legami col mondo degli affari controllano tutto per cui non è cosi facile uscire allo scoperto e proclamare sulla rete (questa , LinkedIn ) dedicata al raggiungimento dei clienti ( grandi manager, banche , grandi aziende , grandi enti , universita eccetera ) che molti di loro sono dei ladri .
Se pero le reti sociali servono solo a far vendere la coca cola allora credo che sia ora di inventarsi qualche altra cosa.
Forse questo discorso non è elegante e forse stonerebbe in un aula di una pregiata universita ma da quando provo ad intraprendere questo discorso ho solo mezze risposte e proverbi cinesi.
Possibile che non si possono dire le cose come sono ? se sbaglio vi prego di corregermi senza riguardi ma senza riguardi anche per chi puo essere colpevole.
Rimango esterrefatto nel vedere ancora confermato:
- Sei un operaio? hai perso il lavoro ? non sai domani come far sopravvivere la famiglia ?
- Sei un piccolo imprenditore ? ti sei impiccato giusto in vista del fallimento ?
- Sei un precario ora disoccuopato ?
- Sei un giovane che volevi vivere la tua vita ?
- Sei un negro italiano ?
- Sei un cittadino dei paesi in via di sviluppo che dopo essere stati illusi di poter avere una vita umana attraverso i media sei ora condannato ad una una vita subumana insieme alla tua famiglia ?
La risposta non puo essere che essendo buffo prendere soluzioni radicali facciamo finta che non è successo niente e "chi ha avuto ha avuto e chi ha dato ha dato"
Non aspettiamoci che una risposta cosa cosi risolva i problemi.
La gente non ha ancora fatto due piu due aiutata dai media che propagano "la crisi è solo psicologica".
Io penso che chi ha subito questo tsunami finanziario fara pagare a tutti questi politici in svendita e a alle lobbies che li manovrano le loro colpe. Io per primo.
Per averne conferma basta solo ascoltare e vedere il mondo come sta reagendo.
Se il modello di vita era sbagliato allora è ancora piu sbagliato adesso perche alla gente non viene detto chiaramente che il decadimento del livello economico non è temporaneo ma permanente ? Quale è il modello corretto ?
Perche si è cercato di spostare la crisi avanti nel tempo tra l'altro facendo ricorrere ai finanziamenti bancari per aspettare la ripresa quando la ripresa ci sarà solo per chi saprà interpretrare la nuova economia e i nuovi mercati ?
Francamente non credo che l'uomo comune sia imbecille e che si lasci fregare da statistiche mirate per sembrare positive. E comunque non c'è modo di continuare la bella vita di prima la gente deve saperlo.
E deve anche sapere come mai i piu ricchi hanno raddoppiato il loro guadagno nel 2010 mentre i piu poveri lo hanno visto sparire.
La storia dello spendere piu di quello che si guadagna era gia un cavallo di battaglia di La Malfa senior, ma nessuno gli ha mai dato retta.
I soldi sono diventati pochi e anche la pazienza della gente. Facciamo qualcosa. Ora1 hour ago Io credo che il mondo sia nostro, siamo noi ad avere il diritto/dovere di controllarlo e di cambiarlo in meglio. Penso che sia ora di riprendercelo.
Intanto vorrei che la gente ci pensasse e smettesse di pensare che abbiamo dato il mondo a balia a qualcun altro
Non ci giuro anche se ho guardato e riguardato i grafici relativi ai parametri importanti dell'economia. Mi sembrerebbe proprio che rispetto ad una graduale e progressiva perdita della economia dei piu importanti stati occidentali si è verificata attorno al 2007-2008 una brusca netta ed evidente disuniformità che non si accorda con nessuna delle periodiche fluttuazioni.
Tralascio momentaneamente di parlare di questa bella situazione in cui la povera gente è diventata piu povera in parte diventando creditore dei sistemi pensionistici e quindi di se stesso. IN PARTE.
Ok la crisi della finanza è stato un fatto addizionale rispetto al progressivo aumento del debito. Pero è stato un fatto di grande rilevanza e la gente deve saperlo e deve poter agire di condeguenza. Invece gli interventi sono stati tutti a salvaguardare le banche "che non possono fallire".
Il modello di vita era sbagliato. Ma era lo stesso negli altri paesi ?
Ma io sono dalla parte della gente che muore ogni giorno, che ha problemi, che consuma una vita su niente. Se tu fossi dalla loro parte ti accorgeresti che la cosa non va. E non ho nessuna intenzione di lasciare che una banda di ladri mondiale continui a divorare le risorse cha appartengono ad alla grande fetta di mondo che non sente di andare bene. Ti parra strano ma ci sono persone che ancora credono che la giustizia non sia una concessione dei potenti ma un diritto degli uomini
Non voglio fare l'anarchico o il sinistroide a meno che non sia necessario. Però,se serve non ho nessuna paura di farlo. Voglio cambiare ancora il mondo per quel po che ne sono capace. Non mi faccio spaventare perche non so e per le mille altre ragioni. Il progresso verso il miglioramento è fatto anche di errori di tutti.

No comments:

Blog Archive

Ob1kenobi's shared items

google analytics